• Tema di Nascita

"Ho provato la RSM, ma non funziona". È proprio così?

Quando si parla di Rivoluzione Solare Mirata (RSM), lo scetticismo, anche e soprattutto nei circoli astrologici, abbonda. Una delle obiezioni apparentemente più dure viene da coloro che affermano di aver provato a fare la RSM, ma "non ha funzionato", quindi la pratica stessa non funziona.


Tuttavia, questo modo di porsi nei confronti della RSM appare immediatamente come semplicistico. Esistono molte diverse scuole di astrologia, e molte diverse interpretazioni della rivoluzione solare. Alcuni astrologi, specie negli Stati Uniti, usano una rivoluzione solare rilocata, ma non secondo le regole stabilite da Ciro Discepolo, per cui consigliano località e relative RS rilocate che potrebbero anche essere pessime. In altri casi, prevele il fai-da-te e il "sentito dire". È anzi piuttosto sconfortante vedere quante persone nei gruppi online di astrologia, anche se conoscono la rivoluzione solare come strumento, non hanno mai approfondito l'argomento. Un libro recente sulle rivoluzioni solari per esempio menziona la pratica delle RSM sono en passant, senza alcun approfondimento. Come si fa a scrivere un testo sulle rivoluzioni solari senza una disamina seria, documentata, rigorosa, dell'autore che più di tutti nella storia millenaria dell'astrologia si è occupato di rivoluzioni solari (naturalmente Ciro Discepolo)? Si può forse scrivere un testo sulla forza di gravità senza mezionare Newton, se non in una nota a piè di pagina?

Con chi dice dunque di aver provato la RSM, ma questa non funzionerebbe, bisogna innanzitutto accertarsi di almeno tre elementi:


1) che la RSM in questione sia stata calcolata da un astrologo in grado di farlo con precisione e secondo le regole dell'Astrologia Attiva;


2) che tale RSM (e questo punto è collegato al primo) sia quindi una buona RSM.


3) che tale soggetto si sia effettivamente recato sul luogo designato dalla RSM per il momento esatto del ritorno solare.


Molti infatti possono asserire di aver fatto la RSM, ma non sono in grado di riferire quale RSM abbiano fatto. Un dibattito sulla validità delle RSM non può, oltre un certo livello, prescindere dall'analisi della singola RSM di cui si sta parlando: quali valori la caratterizzano? Quali erano le alternative? Qual è stato il ragionamento che ha portato alla scelta di una certa soluzione?


Oltre all'analisi della RSM e del suo simbolismo, è altresì necessario analizzare i fatti dell'anno considerato. Spesso si sente la frase "ho fatto la RSM, ma non è successo niente". Che in un anno intero non succeda "niente", non è possibile. Si torna qui al classico problema delle aspettative. Il resoconto degli eventi e degli umori di un anno intero deve essere come minimo mille parole o due intere pagine dattiloscritte. E non è semplice arrivare a una buona anamnesi dei 12 mesi di una rivoluzione solare, perché molto può essere dimenticato o rimosso. Solo con una dettagliata descrizione degli eventi dell'anno di rivoluzione si può avviare un confronto serio su quali valori astrologici di una RSM si sono espressi e come si sono espressi nei fatti del periodo considetaro.


Non è quindi appropriato liquidare la RSM con un semplice "ho provato, ma non funziona". Bisogna indigare e analizzare. Chi fa le RSM e le fa bene, sa che esse funzionano, ma bisogna appunto farle bene e saper gestire le proprie aspettative. Ma questo argomento sarà sviluppato ulteriormente in un post futuro.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

©2020 di Tema Di Nascita. Creato con Wix.com