• Tema di Nascita

Sfuggire ai problemi è sbagliato?

Come indicato in un post precedente, una delle critiche mosse alla pratica delle Rivoluzioni Solari Mirate (RSM) è che "non si sfugge ai problemi, perché i problemi si devono affrontare". A questo viene spesso aggiunto che i problemi che non affrontiamo in questa vita avranno un effetto negativo sul nostro karma e dovremo pagare ancora di più nel futuro e nella prossima vita. A parte la questione del karma, che verrà affrontata in uno o più post separati, è bene cominciare da una disamina del come e perché evitare o sfuggire ai problemi non è sbagliato, ma è del tutto normale.


Innanzitutto va notato che questa posizione in qualche modo suggerisce la bontà della RSM: se con la RSM non fosse possibile sfuggire ai problemi, non ci sarebbe alcune questione morale riferita a sfuggire i problemi, perché se la RSM non fosse efficace nel ridurre i problemi, non ci sarebbe nessun vantaggio nel praticarla e quindi nessun scrupolo rispetto a risultati inesistenti.


Sfuggire ai problemi è sbagliato? No, perché è quello che facciamo ogni giorno. La vita quotidiana di quasi tutti è caratterizzata da continue azioni il cui solo scopo è quello di evitare problemi: aspettare il verde al semaforo per attraversare la strada, guidare con prudenza, manipolare oggetti o sostanze pericolose con cura, ma anche magiare sano per prevenire malattie metaboliche, o anche, per ripetere una metafora già usata da Ciro Discepolo nei suoi libri, mettersi una sciarpa per ripararsi dal freddo. Tutti questi comportamenti tendono alla prevenzione di problemi, problemi che potrebbero colpirci, ma li evitiamo in quanto siamo in grado di evitarli.


Ci sono anche problemi e situazioni poco piacevoli che, per usare una frase trita, "ci fanno crescere". Si tratta di una categoria di situazioni che sono in fin dei conti inevitabili, per esempio tutti gli esami scolastici, e le inevitabili delusioni che chiunque nella vita deve affrontare per andare oltre l'inesperienza degli anni verdi. Vero, queste esperienze negative, questi problemi, sono senz'altro utili. Ma tutto il resto? Se con una buona RSM è possibile mettere noi stessi all'interno di un panorama simbolico per i dodici mesi successivi caratterizzato da valori massicciamente positivi, perché non farlo? Si cresce anche senza dover affrontare gravi problemi, per esempio incontrando una persona illuminata, un maestro, o facendo le giuste esperienze culturali: libri, viaggi, scoperte.


Inoltre, attraverso la pratica delle RSM i problemi non spariscono del tutto. Questo è impossibile perché la vita presenta sempre dei problemi, che sono codificati a livello astrologico nel tema di nascita (che è immodificabile e ci accompagna fino alla fine). In secondo luogo, anche nella RSM migliore ci saranno sempre posizioni planetarie che possono dar vita a problemi, e non sono eliminabili. Marte e Saturno, per dirla in maniera semplificata, da qualche parte dovranno pur cadere e lì potrebbero fare qualche danno. Ma un conto è assorbire "qualche danno", un altro conto andare incontro a crisi di grave portata. Un conto è avere un piccolo incidente, un conto avere un grande incidente. Un conto è avere una crisi con qualche amico, un altro conto è cadere in uno stato depressivo per molti mesi. Tornando al problema dell'evitare i problemi, si potrebbe aggiungere quanto segue. Tutta le società umane e tutte le culture sono orientate verso l'anticipazione e l'eliminazione dei problemi. Questo è ciò che il grade filosofo recentemente scomparso Emanuele Severino chiamava con il nome di "tecnica". L'uomo è l'essere che più di tutti ha sviluppato la capacità di analizzare e capire il mondo per modificarlo a suo vantaggio (magari con gravi effetti collaterali, ma questa è un'altra storia). L'agricoltura per esempio è basata su questo principio. O l'uso del fuoco. O la scienza e tecnologie moderne. L'uomo cerca di capire come funzionano certi meccanismi, e si sforza di usarli a proprio vantaggio: per elimirare i predatori, per procurarsi la sicurezza alimentare, per prevenire e curare le malattie. Ci sono miriadi di problemi che evitiamo ogni giorno. Camminiamo per strade sgombre di alberi, massi, e altri impedimenti, perché qualcuno prima di noi li ha rimossi per creare le strade, che ci consentono di spostarci più agevolmente. Beviamo acqua pulita (almeno nei paesi industrializzati) perché abbiamo trovato il modo di eliminare il problema di inquinanti e germi dannosi alla nostra salute. Insomma evitiamo problemi di continuo, perché evitare problemi e cercare i modi di prevenirli ed evitarli è uno dei tratti fondamentali, se non il tratto fondamentale, dell'essere umano.



6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

©2020 di Tema Di Nascita. Creato con Wix.com